Cosa vedere ad Amalfi
cosa vedere amalfi

Cosa vedere ad Amalfi? La città è ricca di storia, dà il nome alla Costiera ed è stata la prima Repubblica Marinara Italiana nel IX secolo insieme a Pisa, Venezia e Genova. Per le sue bellezze è la meta turistica principale della Costiera Amalfitana. Ecco le cose da visitare durante una giornata o un week end ad Amalfi.

Cosa vedere ad Amalfi in un giorno

Ecco cosa vedere ad Amalfi in poche ore o in un giorno, un itinerario alla scoperta delle cose più belle da vedere. Visita i principali luoghi di interesse e scopri le cose da vedere ad Amalfi.

Cosa vedere ad Amalfi, il Duomo

cosa vedere amalfi

Da vedere assolutamente ad Amalfi la Piazza,  il cuore della città dominata dalla Bellissima e maestosa Cattedrale di Sant’Andrea, con il suo particolare stile arabeggiante. La Cattedrale si trova su una lunghissima scalinata centrale, dalla quale sovrasta la piazza. Risalente al IX secolo d.C ed è dedicato a Sant’Andrea, protettore della città. Incanta a prima vista, con i suoi 83 gradini e i nostri occhi vengono catturati dal fascino e dalla potenza estetica di questa Cattedrale con il suo stile architettonico arabeggiante, che rimanda nella nostra mente le immagini delle moschee del Nord Africa.
La facciata è ricoperta da un mosaico di forme e luminosi colori, con Gesù rappresentato circondato da Evangelisti.  La Cattedrale presenta anche elementi in stile romanico, gotico e barocco. Caratteristico il campanile romanico del 1180, con i suoi particolari motivi e rivestito di maioliche a mosaico.
Oltrepassato il portico si trova la porta di accesso in bronzo, proveniente da Costantinopoli.

Indirizzo: Via Duca Mansone I, 1, 84011 Amalfi SA
Tutti i giorni Da Marzo a Giugno: 9:00 – 18:45 / Da Luglio a Settembre: 9:00 – 19:45 / Da Novembre a Febbraio: 10-13 – 14:30 – 16:30
Costa 3 euro ed è compreso l’accesso alla Cripta e al Museo.
Stili architettonici: Architettura romanica, Architettura barocca, Architettura bizantina, Architettura gotica. Architetto: Errico Alvino

Chiostro del Paradiso

amalfi cosa vedere

Cripta

cosa vedere ad amalfi cripta

Cosa vedere ad Amalfi: la Basilica del Crocifisso

Da vedere anche anche la Basilica del Crocifisso, l’elemento più antico del Duomo. Fu eretta nell’Alto Medioevo e accanto vi sorse l’attuale Cattedrale.
Nella basilica del Crocifisso si trova il Museo Diocesano costituito da 4 sezioni da visitare tra cui:
Il Chiostro del Paradiso, un luogo che affascina per il suo stile orientale, composto da un quadri portico con archi bianchi a sesto acuto intrecciati, caratteristici dell’arte arabo-normanna, sorretti da coppie di colonnine binate.  Nel 1260 l’arcivescovo di Amalfi lo edificò come cimitero per le famiglie illustri di Amalfi.
La Cripta custodisce le reliquie di Sant’Andrea, in un’urna d’argento sotto l’altare centrale. Secondo la tradizione locale le spoglie del Santo vennero portate da Costantinopoli nel 1208 dal Cardinale amalfitano Pietro Capuano. In stile barocco, decorata con scene della Passione di Gesù.

Cosa vedere ad Amalfi, la fontana di Sant’Andrea

Indirizzo: Via Duca Mansone I, 1, 84011 Amalfi SA

cosa vedere ad amalfi cripta

Da vedere ad Amalfi anche la fontana di Sant’Andrea in stile BaroccoLa fontana in stile barocco, scolpita nel 1700 presenta sculture marmoree pregiate, di S. Andrea e di divinità marine. Pezzo artistico unico che non passa inosservato ai turisti che visitano Amalfi. In origine si trovava all’inizio della scale della Cattedrale, ma all’inizio del Novecento fu spostata dove si trova adesso. Una vera e propria opera d’arte, una delle tante ricchezze della città di Amalfi.

Cose da vedere ad Amalfi, i vicoli

Cosa vedere ad Amalfi dopoTerminata la visita, vi consigliamo di passeggiare per le stradine e i vicoli e di rallentare il passo per scrutare e immortalare ogni prezioso dettaglio di Amalfi. La città ha mantenuto l’antico impianto medievale, con le scalinate, gli antichi palazzi, chiese e cappelle e casette. Camminando rimarrete estasiati dal profumo dei limoni e potrete assaggiare il sapore unico delle specialità locali.

migliori cose da vedere amallfi costiera
amalfineivicoliricchidistoria

Cose da vedere ad Amalfi: Piazza Municipio e Museo Civico

cosa vedere ad amalfi museo

Visitare Amalfi significa addentrarsi nelle sue strade, scoprirne la storia e la bellezza. Arriviamo a Piazza Municipio, dove si trovano edifici di grande pregio e importanza che testimoniano la storia della città di Amalfi: La piccola Chiesa di Sant’Antonio e il Comune, ospitato in un palazzo del 500 che fu eretto come monastero.
Al primo piano del Palazzo è allestito il Museo civico di Amalfi, che custodisce oggetti e resti della storia di Amalfi (cimeli, oggetti sacri e opere d’arte). sono in esposizione le antiche monete e i costumi indossati durante la tradizionale Regata Storica, durante la quale ogni sfilano per le vie della città figuranti che impersonano importanti personaggi della storia amalfitana.

Le cose più belle da vedere ad Amalfi: il museo dell’Arsenale

cosa vedere ad amalfi arsenale

Da vedere ad Amalfi l’Arsenale,unico esempio di arsenale medievale nel sud Italia. Possiamo vedere i resti dell’antico Arsenale della Repubblica di Amalfi, il cantiere navale risalente a quando Amalfi era una grande Repubblica Marinara. Il Museo che conserva le famose Tavole Amalfitane risalenti al 1400, un codice marittimo, primo testo di diritto della navigazione, relativo ad obblighi e diritti dei marinai. L’esposizione comprende antichi strumenti nautici ed altri oggetti della marineria medievale, recuperati da relitti naufragati, ed una sfera celeste del Seicento.

Indirizzo: Largo Cesareo Console, 3, 84011 Amalfi.
Dal 01 ottobre al 29 febbraio: dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.00 – CHIUSO IL LUNEDI / Dal 01 marzo al 30 settembre: dalle 10.00 alle 20:00, tutti i giorni;
Costi Prezzo per persona 2 €, con riduzioni per i gruppi.

Da visitare ad Amalfi: Museo della Carta

cosa vedere amalfi museo carta
download

Da vedere il Museo della carta di Amalfi, dove sorgeva una antica cartiera. Vi sono conservate le macchine che venivano utilizzate per realizzare la carta a mano, una tradizione antica e una delle più importanti di Amalfi e del mondo.
Da Piazza dello Spirito Santo ha inizio la Valle dei Mulini dove vennero costruite nel medioevo antiche cartiere.  Gli amalfitani infatti furono i primi in Europa a fabbricare la carta nel XIII secolo.

Indirizzo: Via delle Cartiere, 23, 84011, nella parte alta di Amalfi e a 500 metri dalla piazza Duomo (10 minuti a piedi)
Tutti i giorni dalle 10 alle 18:30
Costi
Prezzo per persona: € 4,00
Prezzo per i minori di 18 anni e studenti: € 2,50
Tariffa Gruppi (minimo 10): € 3,50
Cosa comprende il biglietto? Ingresso, visita guidata, dimostrazione della realizzazione di fogli in carta a mano. Durata visita: 25 – 30 minuti.

Comments

Lascia un commento